News

Isis, nuove minacce a Twitter

Nuove minacce a Twitter da parte dell’Isis, il gruppo terroristico balzato tristemente agli onori della cronaca in questi ultimi tempi. Il popolare social network è finito nel mirino dei militanti del gruppo terroristico, che addirittura hanno minacciato di assassinare il capo del social e i suoi dipendenti.

La drammatica notizia è stata riportata nei giorni scorsi dal sito Buzzfeed. Secondo quanto scritto dal sito d’informazione statunitense, su Twitter è apparso un terribile appello ad assassinare i dipendenti ed il fondatore del social network Jack Dorsey.

Il testo pubblicato in arabo recita: “La vostra guerra virtuale contro di noi causerà una guerra reale contro di voi. Avete iniziato questa guerra fallimentare. Vi avevamo detto dall’inizio che non è la vostra guerra, ma non lo avete capito e avete continuato a chiudere i nostri account su Twitter, ma come vedete noi torniamo sempre. Ma quando i nostri leoni (uomini coraggiosi) verranno a togliervi il respiro, allora voi non resusciterete. A tutti i jihadisti individuali nel mondo colpite Twitter e i suoi interessi in ogni luogo, persona ed edificio, e non lasciate sopravvivere nessun ateo“, frasi molto forti e corredate da un’inquietante immagine di Dorsey con un mirino che punta alla sua testa.

Dichiarazioni che hanno lasciato l’opinione pubblicata a metà tra lo sgomento e la paura di nuove rappresaglie nei confronti del mondo occidentale. Twitter intende però difendersi da questo assalto, per ora solo verbale, ricevuto da parte dei terroristi. Le alte cariche del social network hanno dichiarato di essere pronti a collaborare con le forze dell’ordine per verificare l’attendibilità delle minacce, per vedere se esse possano rappresentare un pericolo reale o se si tratti solo di dichiarazioni forti ma fine a se stesse.

Questo è quanto ha dichiarato Twitter in merito: “Il nostro team di sicurezza sta indagando la veridicità di queste minacce con le pertinenti forze di polizia”.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button