Verifica GRATIS la disponibilità e registra subito il tuo dominio internet.

Come mettere online il proprio sito in WordPress

Abbiamo deciso di creare il nostro sito affidandoci a WordPress, uno dei CMS più utilizzati dagli utenti del web. Dopo aver lavorato sul nostro sito in locale, quello che dobbiamo fare è mettere online il nostro lavoro. Come dobbiamo fare per mettere il nostro online il nostro sito WordPress?

Con questa guida seguiamo la procedura adatta per arrivare al nostro obiettivo.

Abbiamo quindi questo sito WordPress in esecuzione sul server locale, e si ha pieno accesso ad esso. Successivamente, si ha bisogno di un Hosting WordPress, in modo da poter eseguire la migrazione dei contenuti.

tool di migrazione

E’ necessario inoltre avere un programma FTP e sapere come usare l’FTP , in modo da poter caricare sullo spazio web i file.

Passo 1: Export locale del Database

La prima cosa da fare è di esportare il database dal locale e importarlo sul server. Per far questo bisogna affidarsi ad un’applicazione chiamata phpMyAdmin: si tratta di un’applicazione scritta in PHP, che ci consente di amministrare un database MySQL con qualsiasi browser.

A questo punto, colleghiamoci al phpmyadmin del nostro web server in locale ed effettuiamo l’accesso nel database. Andiamo poi a cliccare su “Esporta” e impostiamo il formato del file “SQL”. Esportiamo tutto sul desktop.

phpmyadmin-export-db

phpmyadmin-export-db

Passo 2: Upload sito sul server online

Apriamo un Client FTP (Filezilla consigliato) per collegarci al nostro spazio web. Una volta che siamo collegati, assicuriamoci di caricare i file nella cartella giusta. Selezioniamo dunque i nostri file di WordPress in locale e carichiamoli sul server.

ftp-wordpress-upload

Passo 3: Creazione del Database MySql

Mentre il nostro client FTP sta caricando i file su WordPress, possiamo importare il nostro database al server MySql remoto. La maggior parte dei provider fornitori di hosting offrono cPanel per gestire il vostro account. Accediamo nostro Dashboard del cPanel e facciamo clic sull’icona Database MySQL che si trova nella sezione database.

cpanel-create-database

Creiamo un nuovo database

cpanel-create-new-database

cpanel-create-new-database

Dopo aver creato un database, scorrere verso il basso alla sezione utenti di MySQL e creare un utente, o aggiungerne uno esistente, nel database. Dopo aver aggiunto l’utente, cPanel vi porterà a impostare i privilegi di MySQL per l’utente. Basta concedere tutti i privilegi per l’utente.

cpanel-new-db-user

cpanel-new-db-user

Passo 4: Importazione del database sul server remoto

Il passo successivo nel processo è quello di importare il database di WordPress. Andiamo alla Dashboard cPanel, alla sezione database e clicchiamo su phpMyAdmin. Questo vi porterà a phpMyAdmin in cui si desidera fare clic sul database creato in precedenza. phpMyAdmin mostrerà il nuovo database, senza tabelle. Clicchiamo su Importa nel menu in alto. Nella pagina di importazione, clicchiamo sul pulsante Scegli file e quindi selezioniamo il file di database salvato al Passo 1. Infine, premere il tasto Go in fondo alla pagina. phpMyAdmin e importare il database di WordPress.

phpmyadmin-import-db

phpmyadmin-import-db

Passo 5: Modificare l’URL del sito

Ora è necessario modificare l’URL del sito, in modo da poter impostare il tuo sito WordPress.

Se restiamo sullo stesso server, quello che dobbiamo fare è preparare la cartella che deve ospitare l’installazione di WordPress, poi andare nelle impostazioni generali del nostro sito ed inserire l’indirizzo di destinazione di tutti i file del nostro sito nel campo Indirizzo WordPress (URL). Inseriamo il nuovo indirizzo del nostro sito nella sezione Indirizzo sito (URL). Salviamo le modifiche.

Se invece non avete fatto questa modifica questa operazione va fatta dal vostro phpMyAdmin. Cercare la tabella wp_options nel database che abbiamo appena importato nel passo 4. Se si è modificato il prefisso del database , allora invece di wp_options potrebbe essere {prefix} _options. Fare clic sul pulsante Sfoglia accanto wp_options o il link che vedete nella barra laterale per aprire la pagina con un elenco di campi all’interno della tabella wp_options. Vedi screenshot qui sotto:

wp-options-browse

wp-options-browse

Sotto il campo options_name , è necessario cercare SITEURL . Fare clic sull’icona Modifica campo che si trova all’estrema sinistra, all’inizio della riga.

edit-siteurl-wp-option

edit-siteurl-wp-option

Quando si fa clic sul campo di modifica, viene visualizzata una finestra di modifica campo. Nella casella di input per option_value, vedrete l’URL del tuo locale installare probabilmente qualcosa come: https://localhost/test. Inserire il nuovo URL del sito in questo campo, per esempio: https://blog.keliweb.it. Salvare il campo facendo clic sul pulsante Vai.

Successivamente, è necessario replicare questo passaggio per il nome dell’opzione: home.

Passo 6: Impostazione del sito online

Ora che abbiamo importato il database e caricato tutti i nostri contenuti, è il momento di configurare WordPress. In questo momento, il tuo sito WordPress dovrebbe mostrare un errore di connessione al database. Per risolvere questo problema, connettersi al sito web utilizzando un client FTP e modificare wp-config.php file.  Fornire il nome del database, utente e la password creata in precedenza al passo 3. Salvare il file wp-config.php e caricarlo di nuovo al vostro server. Ora il nostro sito web è online!

Un ultimo accorgimento sono la rigenerazione dei permalink. Dal pannello di amministrazione di WordPress, e andare a Impostazioni – > Permalink e fare clic su Salva.

Passo 7: Verifica link e immagini

Ogni volta che si sposta un sito WordPress da un dominio ad un altro, o da server locale a un sito online, si potrebbe affrontare il problema dei collegamenti interrotti e le immagini mancanti. È possibile utilizzare la query SQL o utilizzare il plugin per WordPress Velluto Blues .

Per coloro che vogliono farlo via SQL, ecco un semplice query SQL che dovrebbe risolvere il problema:

UPDATE wp_posts SET post_content = REPLACE (post_content,’localhost/test /’ , ‘www.yourlivesite.com/’ );

Basta andare a phpMyAdmin, clicca sul database e quindi fare clic su SQL dal menu in alto. Scrivere questa query, ma non dimenticare di cambiarla con il proprio sito locale e gli URL dei siti dal vivo.

wp-fix-image-urls

wp-fix-image-urls

Questo è tutto, ora il nostro sito WordPress sarà attivo e funzionante.

Per la risoluzione dei problemi e domande sentiti libero di lasciarci un commento qui sotto e cercheremo di aiutare il più possibile.

hosting wordpress

Voti: 5.0. Su 1 voto.
Votazione in corso...
Mi piace
Mi piace Love Ahah Wow! Triste Grr!!
1

Lascia un commento

scroll to top