Tutorial

Installare Java su Android? Spieghiamo come fare

Questa guida può essere molto utile, innanzitutto per portare un po di chiarezza sulla natura stessa delle app Android e poi per imparare come installare Java su Android. Andiamo avanti con calma: le app Android sono sviluppate in linguaggio Java, e per realizzarle da PC sono disponibili dei plugin per Eclipse (Android Development Tools), nonché un ambiente basato su IntelliJ IDEA anziché su Eclipse, che si chiama Android Studio.

È inoltre possibile installare un ambiente di sviluppo Java anche direttamente su dispositivo mobile che si chiama AIDEAndroid Java IDE che presenta caratteristiche avanzate come la formattazione automatica del testo, il controllo degli errori, il completamento automatico del codice e addirittura un rudimentale editor visuale per il layout dell’applicazione nonché l’integrazione con Dropbox e Git.

Dunque, vediamo cosa dobbiamo fare per installare Java su Android.

Come prima cosa scarichiamo l’applicazione “AIDE” sul Play Store, completiamo l’installazione confermando i permessi richiesti. Bisogna comunque mettere in chiaro che l’applicazione base è sufficiente per imparare il linguaggio Java per un livello non molto corposo, mentre per un progetto più complesso è consigliabile acquistare la versione premium, che permette di salvare più di cinque file per progetto, oltre a fornire diverse altre funzionalità.

Ritornando alla nostra procedura, una volta che abbiamo completato l’installazione apriamo l’app e noteremo che essa mette a disposizione delle lezioni interattive, suddivise in sette gruppi, che permettono di imparare i fondamenti del linguaggio Java e lo sviluppo di applicazioni per dispositivi mobili e web.

Vediamo quali sono questi gruppi:

  • “Java Skills” presenta le basi del linguaggio
  • “Android Development” le basi dello sviluppo di applicazioni per Android
  • “Game Development” si concentra sullo sviluppo dei giochi
  • “Android Wear Development” sullo sviluppo di applicazioni per i nuovissimi smart watch
  • “Android NDK Development” sullo sviluppo di applicazioni in linguaggio nativo C/C++
  • “JavaScript Skills”
  • “Web Development”

Come abbiamo avuto modo di vedere, il materiale è davvero tanto, e bisogna sottolineare che mentre le prime lezioni sono gratuite le successive hanno un costo, seppur minimo.

Punto di grande importanza, l’IDE presente nell’applicazione ci permette di effettuare ogni fase di sviluppo direttamente in mobilità: nella parte bassa dello schermo consente di navigare tra i file del progetto ed aprirli, ed anche di crearne di nuovi; contiene un editor versatile, nonché un editor visuale dell’interfaccia a cui si accederà dopo aver aperto il file main. Xml; inoltre, premendo sull’icona con il tasto play avviamo la procedura di compilazione e installazione della nostra app, che verrà immediatamente anche eseguita sul nostro cellulare.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button