News

Google rimuove SPDY da Chrome in favore di HTTP 2.0

Dopo aver passato gli ultimi anni a lavorare sulla velocità delle pagine internet, Google ha deciso di mandare in pensione il protocollo SPDY, annunciandone anche la rimozione dalle future versioni del suo browser Chrome, in favore dell’ingresso del protocollo HTTP 2.0 proposto dall’Internet Engineering Task Force (IETF).

Già da un po di tempo Big G aveva annunciato di aver cominciato a creare un nuovo protocollo web. L’obiettivo era di ottenere un incremento del 55 percento della velocità per i siti a più alto traffico Web.

SPDY, ormai prossimo quindi al ritiro, diventa base del protocollo HTTP 2.0 destinato a essere pubblicato come RFC entro la fine di questo mese. Le motivazioni che hanno spinto la società a far questo si possono conoscere attraverso un post di Chris Bentzel, ingegnere di Google stesso.

Tra le parole scritte da Bentzel, riportiamo questo breve passaggio: “Gli sviluppatori sono fortemente incoraggiati a passare a HTTP 2.0 e ALPN, e siamo felici di aver contribuito al processo che ha portato alla nascita del protocollo HTTP 2.0.”

Entro le prossime settimane, Google rilascerà una versione stabile del browser che supporta HTTP 2.0.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button