DominiHostingTutorial

Come realizzare un sito dinamico con Joomla

Con questa guida vogliamo vedere cosa fare per realizzare qualcosa, partendo da un punto zero e tenendo presente che non si sia necessariamente esperti di informatica. Il fine ultimo del procedimento che andiamo a descrivere, può essere molto utile per chiunque di noi voglia creare un qualcosa, una propria vetrina, un sito web in cui poter esprimere il proprio pensiero, i propri contenuti, servizi ecc.

Quindi, vediamo cosa dobbiamo fare per realizzare un sito dinamico con Joomla, partendo dal presupposto che non si è super esperti del settore. Uno dei fattori positivi di Joomla (clicca qui per approfondire), infatti, è che permette anche a quegli utenti meno esperti di potersi mettere alla prova con la costruzione di un sito web partendo da zero.

Con un po di pazienza riusciremo senz’altro a giungere al nostro obiettivo. Leggiamo i vari passi della procedura da seguire per creare un sito dinamico con Joomla.

Per cominciare, dobbiamo effettuare la registrazione sul sito di Joomla, registrare il proprio dominio ed installare il software di Joomla sul proprio computer. Una volta eseguito il processo di installazione del pannello di amministrazione il sito internet diventa operativo.

A questo punto diventa necessario ricordare che Joomla, nella versione 1.5, permette di applicare alcune estensioni al proprio sito web che lo rendono dinamico. Esistono varie estensioni, e dobbiamo vedere quale installare a seconda della natura e della tipologia del nostro sito web.

A seconda della tipologia di sito web che si desidera allestire esistono varie estensioni applicabili:

  • FireBoard permette di inserire un forum nel sito, tramite il quale gli utenti possono interagire tra di loro.
  • DOCman permette agli utenti ed ai visitatori di scaricare file dal sito.
  • Joom! Fish, molto utile per chi desideri attirare clienti non solo in Italia ma che punti ad un target molto più grande, da tutto il mondo. Questa estensione permette la gestione di un sito multilingua, in grado di cambiare la propria lingua in un’altra a seconda del paese dal quale si collega l’utente.
  • Virtuemart dedicato alla creazione di un sito di e-commerce. Tramite Virtuemart è possibile inserire tutti gli articoli personali o commerciali che si desidera vendere, impostando il metodo di pagamento. Gli utenti potranno tramite un apposito modulo effettuare il pagamento direttamente sul conto corrente del proprietario del sito.
  • Community Builder, consente la gestione degli utenti che sono registrati sul sito. Infine civicrm che permette di gestire eventuali donazioni, database, eventi e newsletter.

Tutti i moduli, le estensioni, i file multimediali, gli utenti, gli articoli ed i menu sono controllabili dal pannello di amministrazione di Joomla.  Si ricorda che prima di cimentarsi nella costruzione di un sito dinamico, è conveniente provare prima di tutto a costruire un sito statico per verificare le proprie potenzialità a riguardo.

Bisogna comunque tener conto che, per quanto riguarda le performance del nostro sito web, ciò che ci serve e che fa al caso nostro è un hosting veloce.

Una volta che il nostro sito web è completato, la cosa migliore da fare quindi è trovare un hosting Joomla già impostato, il che può segnare la differenza e si configura come elemento fondamentale per la buona riuscita del nostro sito stesso.

contenuti statici si possono definire documenti “a sè stanti”; non appartengono a nessuna sezione nè categoria. Non si vuole sminuire il valore di un contenuto statico rispetto a quello dinamico ma la “potenza” di un CMS la si vede soprattutto quando si vogliono creare sezioni ecc.

Con una pagina statica possiamo presentare dei testi che non sono soggetti a frequenti cambiamenti; una pagina “chi siamo”, per esempio, potrebbe essere benissimo presentata come contenuto statico.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button

Hosting e Dominio incluso!
A partire da  €9.90/anno

Vai all'offerta