News

Nuova sfida tra Google e Apple, stavolta sui pagamenti "mobile"

Ci risiamo, riecco salire sul ring i due grandi colossi pronti nuovamente a battagliare per una nuova, spettacolare sfida. I due pesi massimi di cui stiamo parlando sono Google e Apple, che in questa particolare circostanza hanno deciso di sfidarsi nel settore dei pagamenti da smartphone.

Secondo alcune indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, Big G sarebbe interessata ad acquisire Softcard, società specializzata nei pagamenti con la tecnologia Nfc (Near Field Communication), per intenderci quel tipo di tecnologia che è stata implementata anche sull’ultimo iPhone.

Ironia della sorte (parliamo di ironia nera, ovviamente) Softcard è un’azienda nata con il nome “Isis‘” dovendo poi cambiare il nome in corsa visto che questa parola è diventata sinonimo di odio e di intolleranza, ma questa è un’altra storia…

Tornando al nostro argomento, l’acquisizione di Softcard da parte della società di Mountain View potrebbe concludersi con una transazione economica inferiore ai 100 milioni di dollari. La start up è una joint venture formata nel 2010 dalle principali compagnie di telefonia statunitense (AT&T, Verizon e T-Mobile).

Attualmente, il sistema è disponibile per gli smartphone con a bordo il sistema operativo Android e Windows Phone ed è utilizzato in circa 200 mila punti vendita statunitensi, tra cui McDonalds. Apple ha adottato il sistema Apple Pay sui nuovi iPhone lanciati a settembre.

Ora, con l’ingresso di Google nel settore, si preannuncia un’altra gigantesca sfida tra due realtà fondanti del mondo  dell’hi-tech.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button