News

Gruppo filorusso rivendica attacco hacker alla Germania

Nelle ultime ore, i siti web del governo tedesco sono presi d’assedio da un’attacco hacker che, senza indugio, ha firmato l’aggressione: si tratta del gruppo filorusso CyberBerkt. Il gruppo ha rivendicato l’azione tramite un post sul proprio blog, accusando Yatsenyuk di essere alla ricerca di fondi dell’Unione Europea per estendere la guerra nell’est dell’Ucraina e non per ricostruire il paese.

Questo il messaggio pubblicato sul blog del gruppo: “Ci rivolgiamo a tutta la popolazione e al governo tedesco per fermare il supporto finanziario e politico al regime criminale di Kiev, che ha dato vita ad una sanguinosa guerra civile. Noi siamo CyberBerkut! Non dimentichiamo! Non perdoniamo!”

L’attacco hacker portato avanti da questo gruppo ha fatto si che i siti i web del governo tedesco, compresi quelli di Angela Merkel, del ministero degli Esteri e del Bundestag, risultano irraggiungibili.

L’attacco è stato portato avanti con il DDoS che permette di sommergere i siti web con milioni di richieste di collegamento in arrivo da tutto il mondo, portando all’inevitabile sovraccarico e al completo oscuramento.

Alcuni portavoce del governo tedesco fanno sapere che si stanno organizzando delle contromisure per controbattere questo attacco subito.

Secondo gli esperti che si stanno occupando del caso in questione, si pensa che questo gruppo sia posizionato geograficamente nell’est dell’Ucraina, molto vicino al confine con la Russia. Non è la prima volta che il gruppo CyberBerkt, che ora balza agli onori della cronaca per questa clamorosa offensiva nei confronti del governo di Angela Merkel.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button