News

Duro attacco di Wikileaks nei confronti di Google

Duro scontro tra Wikileaks e Google! Wikileaks è un’organizzazione che fonda tutta la sua ragion d’essere nel raccogliere e custodire documenti protetti da un potente sistema di cifratura. I documenti di solito sono documenti coperti da segreto di stato che poi vengono caricati sul sito web. Ed è proprio in questo contesto estremamente delicato che è esplosa la querelle tra la stessa Wikileaks e Google.

L’organizzazione accusa Google di aver consegnato mail personali e altri dati dello staff di Wikileaks alle autorità Usa. Un atto che l’organizzazione ha definito come “grave violazione della privacy dei giornalisti”.

Si tratta di un retaggio di una vecchia storia che si trascina da un po di tempo, in cui un giudice ordinò a Google di consegnare tutte le comunicazioni via mail che riguardassero i tre giornalisti in questione.  L’FBI ha poi richiesto i dati relativi agli account internet dei tre giornalisti, compresi i numeri di telefono e gli indirizzi IP, compresi la durata delle loro connessioni su internet. Le informazioni dovevano comprendere anche i numeri di carta di credito o conto bancario. Praticamente era richiesta ogni tipo di informazione digitale che riguardasse i giornalisti britannici.

L’indagine è iniziata nel 2010 e fu seguita dalla pubblicazione da parte di Wikileaks di migliaia di documenti militari riservati che riguardavano l’Afghanistan e l’Iraq. Seguirono poi i cablogrammi del governo Usa, cioè una serie di documenti coperti da segreto che contenevano informazioni a carattere confidenziale inviati dalla ambasciate Usa di tutto il mondo al Dipartimento di Stato. Questi erano i documenti che il soldato Bradley Manning, condannato oggi a 35 anni di carcere, consegnò all’organizzazione di Assange. Nella lettera di Wikileaks i giornalisti intercettati si dicono “stupiti e turbati dalla notizia”.

Vincenzo Abate

 

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button