News

Line e Tencent: accordo da 110 milioni di dollari con la coreana 4:33 Creative Lab

Line, azienda che detiene l’omonima applicazione di messaggistica giapponese con 500 milioni di utenti registrati , e la cinese Tencent , con WeChat da 600 milioni di utenti, stanno collaborando per investire in sempre più contenuti sulle loro piattaforme. La coppia ha investito 110 milioni di dollari nel 4:33 Creative Lab, una software house con sede a Corea.

Creative-Lab

In primo luogo, darà a Line e a WeChat accesso diretto ai giochi originali. Questo è importante in quanto entrambe le società hanno costruito l’app di messaggistica che agisce più come piattaforma di comunicazione.

Un primo rallentamento della crescita degli affari di WeChat, e quindi sta portando l’azienda Tencent a lanciare ed investire in altre attività. Queste mosse hanno incluso una partnership con Warner Group per la distribuzione di musica in Cina e una nuova app VoIP.

Da parte di Line, la società, con una valutazione stimato di 10 miliardi di dollari, si concentra sulla costruzione di una propria attività, in particolare per la localizzazione dei servizi. Line ha registrato un fatturato di 192 milioni dollari nell’ultimo trimestre su una base di utenti attivi al mese di 170 milioni. Ha avuto il suo track record di investimenti e partenariato a crescere quei numeri, tra cui un affare 100 milioni dollari con la società di gioco Gumi , ed ha anche annunciato il mese scorso una join venture con Gree per sviluppare e gestire giochi per cellulari.

Con Facebook, proprietario di WhatsApp e con un 1 miliardo di utenti potenziali di FB Messenger, si consolida la partnership tra Tencent e Line, quest’ultima ha trovato inoltre difficoltà a sfondare nei mercati al di fuori dell’Asia (ha solo 25 milioni di utenti negli Stati Uniti in questo momento, ad esempio, e il 50% dei suoi utenti sono in Giappone, Thailandia e Taiwan, con il 60% dei ricavi da solo Giappone). L’obiettivo sarà certamente creare una maggiore opposizione verso il più grande social network del mondo.

Pierfrancesco Rizzo

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button