News

Novità su Facebook, ecco i videomessaggi di ringraziamento

Altra novità introdotta da Facebook nelle ultime ore. Non ve ne siete ancora accorti? Bene, allora cercheremo di darvi qualche delucidazione in merito, perché questa nuova funzione introdotta dal social di Zuckeberg potrebbe risultarvi molto simpatica e piacevole.

Questa nuova funzione è chiamata “Say Thanks”: si tratta in pratica di un modo alternativo di sfruttare il social per ringraziare un amico o il proprio partner. “Say Thanks” infatti permette di realizzare dei video dalla durata che varia dai 30 secondi a 1 minuto in cui è possibile selezionare fino a 15 foto caricate su Facebook per realizzare in pochi secondi un simpatico video che è poi possibile condividere sul social network e ringraziare pubblicamente l’amico o il proprio partner. Un’idea molto simpatica che, siamo certi, verrà molto apprezzata. Volete mettere il piacere della vostra fidanzata nel ricevere un piccolo video fatto da voi in cui la ringraziate per il sol fatto di esistere? Oppure, uscendo fuori da un contesto forse troppo sdolcinato, per ringraziare un amico che vi ha fatto un grosso favore.

l servizio per ringraziare una persona della sua amicizia è disponibile in versione desktop e mobile in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, indonesiano e turco. La versione italiana consente di scegliere tra due temi, amici e vecchi amici, con frasi che variano dal ”sei una persona fantastica” al ”ne abbiamo passate tante insieme”.

Questo nuovo tool di Facebook è molto semplice da utilizzare. Per creare un video personalizzato non dovete far altro che cliccare sul link http://www.facebook.com/thanks e, una volta entrati nella pagina, potete selezionare la persona a cui inviare il video. Potete scegliere tra due diverse tipologie di filmato: “Amici di vecchia data” “Amici”. Una volta scelto il tema e la persona a cui destinare il video “Say Thanks”, sarà possibile selezionare fino a 15 foto in cui siete stati taggati che saranno poi inserite in automatico nel filmato.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button