News

Amazon Travel, sfida a Booking per la prenotazione di hotel

Amazon sfida Booking: il nuovo servizio Amazon Travel per la prenotazione di hotel arriva nel 2015, con alberghi selezionati accuratamente basandosi sul giudizio di TripAdvisor.

Amazon è sempre alla ricerca di nuovi business per estendere il suo grande potenziale sul mercato: questa volta il colosso dell’e-commerce ha scelto il settore dei viaggi andando così a sfidare la vecchia guardia capitanata da Booking.com e Expedia.

Come strategia da attuare per giungere al successo in questo delicato settore, Amazon ha deciso di inserire nel proprio sistema di prenotazione di hotel solo alberghi altamente selezionati, partendo dalle città di New York, Los Angeles e Seattle, basandosi per lo più sul giudizio complessivo offerto da TripAdvisor.

Nel sistema di scelta e prenotazione di hotel su Amazon Travel non saranno presenti alberghi con un’ottima posizione in centro città, anzi. L’obiettivo è quello di offrire ai futuri clienti della nuova piattaforma di Amazon una fuga dalla città. E quindi via con hotel in campagna, in riva al lago, immersi nella natura e lontani dal caos cittadino.

Punto fondamentale che potrebbe permettere ad Amazon di conquistare il successo riguarda le commissioni: se Booking richiede il 18-22% di commissione ed Expedia il 25%, le indiscrezioni sembrano confermare che Amazon chiederà una commissione del solo 15%. Inoltre, aspetto da non trascurare, la stessa Amazon gode di un archivio sconfinato delle preferenze dei propri clienti: sarà questo il vero asso nella manica di Amazon Travel, il saper anticipare i desideri del cliente.

Non ci resta che attendere le conferme ufficiali da parte di Amazon.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button