News

Alla scoperta di Xiaomi, la società che vuole superare Apple

Abbiamo parlato recentemente di Xiaomi, la società cinese che sta conquistando sempre più potere sul mercato tecnologico. Il prossimo lancio del nuovo smartphone della compagnia (leggi qui) è solo un piccolo tassello di un progetto che comprende molte realtà che stanno contribuendo alla creazione di un vero e proprio impero economico. Negli ultimi anni, la Cina sta crescendo in maniera clamorosa e le proiezioni per il prossimo futuro sembrano confermare ancora di più questo dominio di Pechino in tutto il mondo. In questa ottica va a rientrare anche il piano di Xiaomi di aggredire il mercato per mettere in “pericolo” il dominio di Apple e Samsung.

Nel corso di una recente intervista, il CEO di Xiaomi Lei Jun ha confermato in toto la grande voglia della società di crescere senza limiti, con l’obiettivo non più segreto che entro i prossimi 5-10 anni l’azienda diventi leader del mercato dei dispositivi mobile. Affermazioni forti quelle di Lei Jun che ha paragonato Xiaomi ad Apple ed ha spiegato i motivi per cui entro i prossimi 10 anni la sua società riuscirà a battere tutti i competitor, Apple e Samsung compresi.

Nel corso dell’intervista Lei Jun ha affermato che: “L’India sta diventando il nostro più grande mercato straniero. Nel giro di 5-10 anni abbiamo l’opportunità di diventare l’azienda numero uno nel settore degli smartphone”. Possiamo assicurare che quelle di Lei Jun non sono vuote parole buttate al vento, Xiaomi sta crescendo sempre di più e attualmente è riuscita a guadagnarsi un ottimo terzo posto battendo in poco più di quattro anni competitor del calibro di Sony, Motorola, LG e HTC.

I risultati di vendita in Cina sono impressionanti e battono addirittura l’azienda sudcoreana Samsung. Tra gli altri mercati in cui opera Xiaomi troviamo India, Indonesia, Filippine e Brasile. Visti gli obiettivi del CEO dell’azienda è facile pensare che presto i dispositivi Xiaomi verranno venduti anche nel resto del mondo.

Oggigiorno, Xiaomi conta 70 milioni di utenti attivi e secondo Lei Jun questo numero potrebbe arrivare a quota 200 milioni entro il 2015. Apple e Samsung sono avvisate, non dovranno sottovalutare la scalata della società cinese che potrebbe sul serio stravolgere le carte in tavola nel giro di qualche anno.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button