NewsWeb Marketing

Rivoluzione Twitter, il social cambia e si ispira a Facebook

Una vera e propria rivoluzione che vede come protagonista Twitter, uno dei social più popolari della rete, di sicuro quello che sembrano preferire le persone famose ed ora anche gran parte degli adolescenti. Il social ha annunciato che riconfigurerà il flusso dei tweet in funzione della loro “pertinenza” e non più in base alla cronologia. Questo cambiamento lo avvicinerà al “rivale” Facebook, ma farà sicuramente storcere il naso ai propri utenti, che preferiscono le informazioni in tempo reale. In pratica, ad alcuni profili vengono aggiunti ai tweet delle persone seguite anche quelli che secondo un algoritmo potrebbero essere `interessanti´ per l’utente, una mossa che avvicina il servizio al rivale Facebook e che rischia di non essere accolto favorevolmente.

Ecco cosa scrive l’azienda  in proposito: “Scegliere chi seguire è una gran cosa in molti casi i migliori tweet arrivano da persone che già si conoscono. Ma ci sono volte in cui si perdono tweet che si potrebbero apprezzare. Per aiutare gli utenti a rimanere aggiornati stiamo testando modi per includerli nella timeline”. Bisogna aggiungere anche che, con questo cambiamento, non sarà più possibile tornare al flusso cronologico.

Per ora questo progetto rivoluzionario sarà solo sperimentale e non coinvolgerà tutti gli utenti del social, anche se l’annuncio di questo cambiamento ha attirato sulla società una valanga di critiche e di inviti a non procedere con questa novità per ora mal digerita, anche se pare che i primi utenti che l’hanno sperimentata abbiano fornito pareri positivi. Una novità che segue da vicino l’arrivo sulla sua timeline di “Audio Card”, il servizio per ascoltare musica in streaming.

L’intenzione dell’azienda è incrementare il numero di utenti attivi, facendo in modo ad esempio che chi si è appena iscritto e magari non segue molte persone di trovare nuovi profili interessanti. I tweet da consigliare sono scelti in base alla loro popolarità e a come sono accolti dalle persone già seguite dall’utente.

Twitter cambia e si avvicina nello stile a Facebook, vedremo se questa scelta avrà gli effetti sperati.

Vincenzo Abate

 

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button