News

Per protesta i siti porno andranno lentissimi

L’idea di trasformare internet a due velocità, in cui ci avremmo servizi di prima classe e poi tutto il resto, sembra non essere piaciuta affatto ai più grandi siti di streaming a luci rosse. Per protestare contro questa probabile innovazione PornHub e RedTube, due tra i maggiori siti di video porno, il 10 settembre andranno lentissimi, o meglio faranno finta per partecipare alla giornata Internet Slowdown Day, indetta per sensibilizzare il pubblico sul tema della neutralità della Rete. Parteciperanno anche Reddit, Mozilla, Etsy e tanti altri. Il timore è che per tutti coloro che non faranno parte della prima classe la banda disponibile si riduca a livelli inaccettabili.

Gli amanti dei siti porno non devono però preoccuparsi: il 10 settembre sarà visibile solo l’icona del “caricamento infinito”, ma a parte questo PornHub e RedTube funzioneranno come sempre, e lo stesso accadrà con gli altri siti che partecipano. L’idea è di far capire alla gente cosa potrebbe succedere, una vera e propria battaglia che risponde al nome di Battleforthenet di fightforthefuture.org, con i vertici di PornHub che si augurano di raggiungere la spaventosa cifra di 50 milioni di persone il 10 settembre.

Il movimento finora ha ottenuto risultati piuttosto interessanti, arrivando persino a bloccare il sito della FCC – l’autorità statunitense che sta raccogliendo i pareri del pubblico – grazie anche alla partecipazione di alcuni personaggi famosi.

Molti altri grandi nomi si sono dichiarati contrari a questa nuova proposta di internet a doppia velocità, tra cui anche Facebook, Netflix e Google, senza però tuttavia accordarsi con Fightforthefuture.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button