News

Microsoft: probabile eliminazione dei brand Nokia e Windows Phone

 

Per quanto possa apparire strano e incoerente con le scelte precedenti sembra proprio che Microsoft, nonostante l’acquisizione di Nokia conclusa di recente, abbia intenzione di eliminare il brand finlandese. Per ora siamo sul livello di semplice indiscrezione, che però potrebbe presto diventare clamorosa realtà.

A confermare questa notizia è un documento apparso su Geek On Gadget che mostra i piani di Microsoft: i brand Nokia e Windows Phone verranno eliminati dagli smartphone prodotti dalla stessa Microsoft nel prossimo futuro. Questa clamorosa iniziativa prende corpo dopo che negli ultimi mesi sono stati rilasciati numerosi dispositivi dal binomio Microsoft-Nokia, mentre ora possiamo dire con quasi assoluta certezza che i nuovi modelli Lumia 830 e Lumia 730 saranno gli ultimi prodotti commercializzati con lo storico marchio Nokia.

Con l’eliminazione del brand finlandese, Microsoft prende possesso in toto dei dispositivi Lumia (linea che comunque verrà mantenuta), e diventerà cosi l’unico brand che apparirà sui prossimi dispositivi. La stessa Microsoft ha inoltre in cantiere il progetto di eliminare la parola Phone nel sistema operativo mobile, che si chiamerà esclusivamente Windows, come su PC. Nei messaggi promozionali Microsoft mostrerà il logo di Windows a fianco dei prodotti, eliminando quindi la dicitura Windows Phone.

La società ha sostenuto più volte di voler modificare la struttura dei nomi dei propri prodotti che vengono messi in commercio per renderla più semplice; il progetto di Microsoft è quello di unificare l’intero ecosistema. In questo modo, secondo il pensiero dei vertici di Microsoft, la sola dicitura Windows darà l’idea all’utente di utilizzare lo stesso prodotto sia su smartphone, che su tablet e sistemi desktop o notebook. L’idea di una piattaforma universale consentirebbe, secondo il colosso statunitense, di godere di enormi vantaggi soprattutto per gli sviluppatori, che dovrebbero cosi progettare un’unica versione di un’ipotetica applicazione, al tempo stesso compatibile su tutte le piattaforme di Microsoft, Xbox inclusa. Tom Warren di The Verge ha attestato l’attendibilità del documento che attesta questo progetto di Microsoft che però si è rifiutata di rilasciare commenti a riguardo.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button