News

Maker Faire, l’innovazione in mostra a Roma

Solo a San Matteo, nella Silicon Valley, il Maker Faire è più grande, visto che in California è un evento ben consolidato. Ma ad inizio ottobre la fiera dell’innovazione degli artigiani hi-tech sbarca a Roma, evento promosso dalla Camera di Commercio. La manifestazione occuperà 70mila metri quadrati di spazio in cui sfileranno le nuove meraviglie della tecnica, tra robot e droni, stampanti 3D e bitcoin, fino ad arrivare alla cuffia per guidare col pensiero, allo skateboard comandato con lo smartphone e al phon che scatta ‘selfie’ mentre asciuga i capelli. Saranno oltre 600 le invenzioni che sbarcheranno nella Città Eterna dal 3 al 5 ottobre, un evento che porta il futuro nella nostra capitale in una affascinante combinazione tra la gloria del passato della città e le incredibili invenzioni delle menti più illuminate. La manifestazione si terrà al Parco della Musica. Saranno presentati 74 talk e 42 workshop da 33 nazioni: Italia, Francia, Portogallo, Regno Unito, Germania, India, Belgio, Giappone, Cina, Svizzera, Svezia, Paesi Bassi, Canada, Taiwan, Colombia, Stati Uniti, Irlanda, Spagna, Serbia, Brasile, Bielorussia, Danimarca, Croazia, Polonia, Egitto, Messico, Singapore, Turchia, Marocco, Guatemala, Repubblica Ceca, Australia e Grecia.

La manifestazione si inserisce quest’anno nella Innovation Week, una settimana di dibattiti e incontri dedicati alle nuove frontiere della rivoluzione digitale. Dal 27 settembre interverranno oltre 100 speaker, tra cui lo scrittore di fantascienza Cory Doctorow e Glenn Green, che ha impiantato una trachea stampata in 3D in un neonato di sei settimane. Molti gli argomenti al centro dei dibattiti, dall’open hardware alla social innovation.

Tante le invenzioni particolari che verranno mostrate in questo grande evento, tra cui Fonie il phon per farsi dei selfie perfetti, realizzando foto in sequenza mentre ti asciughi i capelli. Ma c’è anche CubeMate, il cubo degli stati d’animo per dire ai tuoi amici come ti senti senza troppe parole. E c’è anche Adam, il robot maggiordomo che si prende cura del comfort dei padroni di casa. A stupire i visitatori ci saranno anche Poly.Cloth, una app che ti aiuta a disegnare i tuoi vestiti in perfetto stile poligonale; Chimaera, lo strumento musicale che non dovrai neppure sfiorare con un dito e che produce una musica extraterrestre; SolarMachine, la macchina per cucinare sfruttando i raggi del sole; M.E.S.S.I. e molto altro ancora. Una occasione imperdibile per sbarcare nel futuro.

Secondo il giornalista Riccardo Luna, curatore dell’evento insieme al co-fondatore del progetto Arduino, Massimo Banzi “È un’agenda del cambiamento, bisogna ripartire dal digitale, il mondo dei maker deve diventare Pil”.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button