TutorialWeb Marketing

39 Consigli SEO per il tuo Sito o Blog

Il tuo sito o blog WordPress ha bisogno di ottimizazzione SEO?

Prima di rivolgerti a un professionista è sempre bene avere a mente alcune semplici regole che possono aiutarti a risparmiare denaro, e a volte anche tempo, per andare d’accordo con i motori di ricerca.

Essendo prevalentemente in Italia parleremo di Google che, con il suo algoritmo, seleziona le risorse e i siti più rilevanti per i vari argomenti che vengono ricercati e in Italia, risponde a circa il 90% delle ricerche effettuate online.

Le regole base di SEO (reperibili direttamente attraverso Google) sono la principale fonte di informazioni che ti aiuterà a indicizzare il tuo sito, ma ci sono alcune accortezze che è bene tenere a mente per ottenere risultati più performanti possibili.

La REGOLA D’ORO di Google attualmente è la QUALITA’ DEI CONTENUTI.
Infatti se Google reputerà i contenuti del tuo sito e blog di qualità premierà il tuo con sito con risultati spesso insperati.
Un altro parametro da tenere sempre presente è la popolarità sul web; infatti, come la popolarità tra persone è un indicatore di quanto una persona possa essere cercata e ritenuta un VIP, la quantità di link e anche la qualità dei link, sono un indicatore di quanto un sito sia importante!

I nostri esperti SEO hanno stilato questa lista di 40 “Must SEO” per il tuo sito WordPress in maniera da aiutarti a renderlo un vero e proprio VIS (Very Important Site)!

“Must SEO” per WordPress

1. Inserite il meta “description” in tutte le pagine. Questo meta è importante in quanto, anche se non ha un valore effettivo dal punto di vista del SEO, determina quello che vedranno gli utenti nella descrizione di ogni singola pagina e una “description” fatta bene può migliorare sensibilmente le prestazioni del tuo wordpress!

2. Non farti prendere dall’ansia o dal panico. Migliorare il proprio ranking è un processo che può richiedere e durare settimane se non mesi a seconda di quanto sia la concorrenza per le keywords selezionate…Quindi non perdere tempo alla ricerca di piccoli cambiamenti e focalizzati sulla crescita del tuo sito (creazione contenuti di qualità e diffusione dei contenuti ad esempio su social, siti di settore, etc etc).

3. Aumenta la tua attività sui social. Fai conoscere a apprezzare sempre di più il tuo sito! In particolare usa Google Plus.

4. Trova dei backlinks di qualità. Fatti conoscere su siti specialisti e non cercare una massa di link. Meglio pochi link da buoni siti che tanti link senza criterio. Evita i siti spam in quanto potrebbero portarti penalizzazioni. Evita inoltre l’acquisto di link. Se il sito che vende link verrà trovato da Google (e puoi star tranquillo che prima o poi Google lo troverà) il tuo WordPress potrebbe risentirne notevolmente con una forte penalizzazione.

5. I link devono provenire da pagine il più in tema possibile con argomento del link. E’ inutile mettere un link di un tosaerba in una pagina che parla di surf, mancando completamente ogni collegamento concettuale il valore del link sarà pari a 0.

6. Assicurati di non avere link rotti o non funzionanti. Per tenere sotto controllo la situazione ti consigliamo di utilizzare il plugin “Broken Link”

8. Se il tuo sito è composto da tante pagine utilizzare plugin che ti aiutino nell’ottimizzazione automatica della pagine come ad esempio “SEO by Yoast” e “All in One SEO Pack”. Ma non dimenticare mai di ottimizzare, oltre alla description (punto 1) anche il title dei tuoi post!

9. Ottimizza ogni pagina per poche parole chiave (massimo 3). Non cercare di risparmiare tempo ammassando keywords in un’unica pagina. I risultati non arriveranno e il tempo che volevi risparmiare risulterà sprecato comunque.

10. NON COPIARE!!! Hai dei contenuti duplicati? Modificali o linka chiaramente la fonte. Non usare MAI contenuti duplicati in quanto potrebbero compromettere tutto il lavoro svolto sul tuo sito.

11. Modifica l’URL in maniera che sia descrittivo e con le parole ben separate. Questa operazione favorirà l’ottimizzazione della pagina o dell’articolo.

12. Ottimizza i tuoi Feed RSS. Usa le parole chiave rilevanti per far capire di cosa stai parlando. Anche i motori se ne accorgeranno e ti premieranno!

13. Collabora e aiutati con altri bloggers. Le pubblic relation con gli altri blogger della tua nicchia possono aiutarti a costruire backlinks di qualità altrimenti difficilmente ottenibili.

14. Inserisci link a risorse esterne. Aggiungerai utilità per i tuoi utenti e incoraggerai gli altri a fare lo stesso con i tuoi contenuti.

15. Cerca siti .edu in cerca di sponsors. Per la loro natura i link che puntano al tuo da questi siti possono aumentare notevolmente il tuo pagerank o portare traffico qualificato.

16. Sii attivo sul tuo blog. Rispondi ai commenti, partecipa alle discussioni e sii sempre attivo.La tua credibilità crescere enormemente.

17. Ottimizza le immagini inserendo sempre il testo alternativo con la parola chiave che meglio identifica il contenuto dell’immagine. Inoltre devi utilizzare i captions sulle tue immagini come per il testo alternativo.

18. Descrivi con tante parole chiave i tuoi video in maniera da essere indicizzato per i tuoi reali contenuti.

19. Sii semplice e intuitivo in altre parole “user-friendly”. Un sito ben ottimizzato per il SEO in cui gli utenti non trovano quello che cercano non ha senso di esistere.

20. Crea la sitemap in HTML e in XML. Aiuta i motori a indicizzare tutti i tuoi contenuti.

21. Non avere contenuti duplicati nel tuo sito.

22. Cerca di gestire con coscienza i tuoi link interni. Qualcosa tipo: 70% dei tuoi link alla Home Page e il 30% alle pagine interne potrebbe aiutarti a disperdere meno il pagerank.

23. Crea un footer per le pagine essenziali del tuo sito come ad esempio le pagine degli argomenti o la pagina della “Sitemap”.

24. Crea contenuti unici. Abbiamo già detto che i contenuti sono fondamentali per determinare la qualità del tuo sito? Quindi i contenuti devono essere: “unici”, “freschi” e di “qualità”.

25. Utilizza gli aggregatori con “nofollow”. Gli aggregatori che non lo usano potrebbero penalizzare il tuo sito.

26. Il design del tuo sito deve essere “SEO Friendly”. Non utilizzare il Flash a meno che non sia strettamente necessario.

27. Crea FAQ e Glossario dove necessari. Ti aiuteranno a creare collegamenti all’interno del tuo sito per facilitare la navigazione da parte degli spider e l’indicizzazione da parte dei motori.

28. Collega i tuoi articoli tra loro. I link interni sono fondamentali per i motori di ricerca per indicizzare correttamente i tuoi contenuti.

29. Invia la tua sitemap a Google regolarmente. Gli spider arriveranno con maggior frequenza e più velocemente.

30. L’estensione del tuo URL non ha importanza. E neanche la tecnologia di sviluppo che andrai a usare sia essa asp, php o html puro.

31. Se utilizzi Javascript assicurati di mettere dei text links per garantire che gli spider possano seguirli.

32. Controlla lo stato del server del tuo sito. Se hai un server condiviso assicurati di non essere su un proxy insieme a siti spammer o bannati. Assicurati sempre che il sito sia veloce e performante. Un sito lento non viene indicizzato bene da Google.

33. Presta attenzione a quei servizi che bloccano la proprietà del dominio perchè Google potrebbe vederti come uno spammer e indicizzarti peggio.

34. Utilizza Google Analytics per monitorare come stanno andando le strategie SEO adottate.

35. Focalizzati sulle parole chiave “long tail”. Non focalizzarti su singole parole chiave ma su parole chiave complesse e lunghe (composte da 3-6 parole chiave).

36. Monitora le tendenze di settore con Google Trends. Scopri gli argomenti e i trend che generano più traffico e parla degli argomenti giusti.

37. Presta molta cura e attenzione agli errori 404. Penalizzano il tuo sito dal punto di vista degli utenti e dei motori.

38. Rendi il tuo sito “mobile friendly”. Ai motori di ricerca piacerà il tuo tenerti aggiornato e al passo coi tempi.

39. Continua a leggere il nostro blog per altre novità e aggiornamenti! Ricordati che Google non dorme mai e ne sa sempre una più del diavolo!

Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button