Tutorial

Due soluzioni free per visualizzare i file PDF nel proprio sito

Durante la realizzazione dei siti web qualche cliente potrebbe richiedere l’integrazione di file PDF sfogliabili all’interno del sito, da poter anche scaricare: in realtà questo tipo di soluzione non è esattamente web-friendly, per quanto in certi casi sia necessario, per forza di cose, implementarla. Cataloghi online di hotel come ad esempio HotelPlan dispongono, in effetti, di questo genere di soluzioni, ed ormai la tendenza attuale impone di realizzare queste opportunità anche per cellulari e smartphone: come fare?

 

Situazione generale ed alcune accortezze

Di solito i browser comunemente usati dagli utenti, a parte Chrome, non sembrano disporre di opportuno supporto alla lettura dei file PDF; per questa ragione è bene tenere presente dell’esistenza di svariate soluzioni open source che possono, a seconda dei casi, essere adattate per integrare questo tipo di file sul nostro sito. È anche necessario, se i PDF sono molto grossi, che l’hosting che state utilizzando sia abbastanza potente in termini di trasferimento di banda in modo da facilitarne l’uso al massimo ai visitatori, ed evitare blocchi e problematiche di vario genere.

La cosa importante, in questa sede, è che l’implementazione scelta funzioni con tutti i principali browser, ed è fortemente consigliato di testare accuratamente il funzionamento con tutti i principali abitualmente utilizzati (almeno su Firefox, Explorer, Opera, Chrome, Safari). Vediamo quindi le principali tre librerie che si possono utilizzare per questo genere di funzionalità, ovvero PDF sfogliabili e scaricabili direttamente da dentro il nostro sito.

 

#1 FlexPaper

In primo luogo si può provare FlexPaper, è una delle soluzioni probabilmente più complete esistenti in circolazione: dispone di un client per Mac e Windows (che permetterà al cliente di caricarsi da solo i file), il codice PHP da installare e configurare sul server del nostro piano ed una libreria per integrare eventualmente i contenuti su Adobe Air/Flex. L’uso della libreria è free per siti amatoriali e a pagamento, e con licenze commerciali per ogni singolo dominio a partire da 150 dollari: per maggiori informazioni si veda il sito di riferimento.

FlexPaper è interessante perchè produce risultati come quello riportato di seguito, dall’aspetto decisamente professionale e piuttosto completi dal punto di vista delle funzionalità.

Schermata 2013-11-26 alle 14.44.14

 

#2 pdf.js

La seconda soluzione che presentiamo è basata su Javascript + Node ed è hostata attualmente su GitHub; supporta Firefox, Chrome ed Opera e sembra essere piuttosto interessante, anche perchè usa il recentissimo HTML5. Una screenshot esemplificativa viene riportata di seguito: l’interfaccia è decisamente più essenziale della precedente, in questo caso.

 

Schermata 2013-11-26 alle 14.46.15

 

Conclusioni

La scelta di una o di altre librerie per PDF dipende da vari fattori come la tecnologia disponibile, il numero di file e la dimensione degli stessi: l’interfaccia più gradevole ed efficente è certamente la prima che abbiamo visto, mentre la seconda resta più adatta per siti più piccoli e dalle richieste più modeste. È anche fortemente consigliato di verificare che i PDF si vedano al meglio su smartphone e tablet, eventualmente usando uno degli appositi emulatori gratuiti come questo.

Certamente poi la gestione dei file PDF su un sito fa i conti, primariamente, con la dimensione dei file stessi, che – specialmente se troppo grossi – potrebbero non essere considerati dal crawler di Google. Per questa ragione è bene ottimizzare questi file riducendone al massimo la taglia prima di caricarli, ed è anche bene dotarsi di una soluzione di hosting di buon livello come un hosting cloud oppure un dedicato.

 

 

 

Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button

Hosting e Dominio incluso!
A partire da  €9.90/anno

Vai all'offerta