News

Privacy: le tutele del Garante

Il Garante della privacy ha pubblicato un documento ufficiale relativo agli interventi effettuati nello scorso anno: tra esse, molto sembra avere a che fare con l’utilizzo di siti web e social network.

Questo ente amministrativo si occupa principalmente di aspetti quali la trasparenza della PA on line e le garanzie annesse, il fisco online, i social network,gli smartphone, i tablet e i sistemi di cloud computing; la tutela dei minori nel mondo dell’informazione digitale, il telemarketing invasivo, le intercettazioni e molto altro. Quest’ultimo argomento ha suscitato molto interesse all’interno della blogosfera, che ha immediatamente fatto presente come si senta in qualche modo “minacciata” dalla possibilità che le proprie comunicazioni vengano spiate: nel comunicato ufficiale non c’è traccia, per la cronaca, di questo aspetto, anche se ovviamente l’attenzione del Garante rimane molto focalizzata su di esso.

Tra gli interventi più rilevanti del Garante si segnala una maggiore attenzione verso la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, la privacy dei contribuenti e degli utenti dei social network, i diritti dei consumatori digitali, la sanità elettronica e, per l’appunto, il tema scottante delle intercettazioni: il Garante ha inoltre introdotto delle Linee guida per il corretto trattamento dei dati per blog, forum, social network e siti web che si occupano di sanità; tra l’altro ha anche aperto un procedimento nei confronti di Google per la gestione opaca relativa alle nuove regole privacy adottate. Nel 2012, viene comunicato tra le altre cose, sono stati adottati oltre 460 provvedimenti collegiali, le sanzioni amministrative riscosse ammontano a circa 3 milioni 800 mila euro, mentre  le violazioni segnalate all’autorità giudiziaria sono state 56.

Fonte: GarantePrivacy.it

Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button