TutorialWeb Marketing

SEOPanel: come configurarlo per controllare il rank dei siti

Di seguito proporremo i più utili strumenti per monitorare il posizionamento del proprio sito, con un occhio di riguardo per quelli gratuiti. Parleremo in questa sede di SEOPanel, uno degli strumenti più potenti utile allo scopo.Premettiamo che SEOPanel deve essere installato su un server PHP/MySQL ma, volendo, si può utilizzare anche su una macchina virtuale (oppure in locale) mediante una configurazione LAMP. Si tratta di un’applicazione PHP che consente di visualizzare i ranking dei motori di ricerca (rispetto a Google, Bing, Yahoo! e molti altri) di un numero di siti a piacere. Il software è basato su un crawler/parser dei risultati di ricerca reali dei motori, e memorizza le informazioni quotidianamente (mediante un cron-job apposito), in modo da poterle visualizzare in seguito. Il vantaggio principale derivante dall’uso di SEOPanel è che si tratta di uno dei pochissimi strumenti free che mostra i risultati di ricerca effettivi prelevati dai motori di ricerca, a differenza di molti prodotti commerciali che si basano invece su indici interni, differenti da quelli di Bing, Yahoo! o Google.

Come prima cosa dovremo accedere alla sezione amministrativa ed inserire il sito (o i siti) che desideriamo tenere d’occhio: da tenere conto da subito che possiamo sfruttare questo tool anche per monitorare la concorrenza, oltre che i nostri portali. Per inserire un sito nella lista di SEOPanel andiamo su “Pannello Admin“, poi su “Gestione sito web”->”Nuovo sito“, e sulla schermata che comparirà andiamo ad inserire i dati necessari.

Schermata 2013-05-09 alle 18.07.35Quelli più importanti sono ovviamente:

  1. nome;
  2. URL del sito;
  3. titolo;
  4. descrizione

Gli ultimi due campi, in alcune circostanze, si possono compilare automaticamente cliccando su “Recupera meta data“: in caso tale funzionalità non restituisca quello che ci si aspetta (oppure sia vuota) sarà opportuno andare a modificare queste informazioni inserendo title e description idonei per la home page del sito. Per confermare clicchiamo su “Procedi” in basso a destra.

A questo punto, dopo aver aggiunto il numero di siti che desideriamo, andiamo nella sezione di SEOPanel “Strumenti SEO“, e sotto la voce “Verifica posizionamento keyword” andremo a cliccare su “Importa keyword“.  In questa parte dell’applicazione andremo a selezionare:

  • sito web per cui si desidera impostare le parole chiave;
  • lingua;
  • paese;
  • motore di ricerca;
  • parole chiave (separate da virgola).

Queste ultime si possono ricavare, oltre che dall’analisi dei topic principali del sito in questione, dai suggerimenti di Google durante le ricerche, dal nome delle sezioni principali del sito, mediante il tool per le parole chiave di Adwords e, più in generale, dall’analisi del settore di cui si occupa il sito. Dopo aver confermato l’inserimento delle parole desiderate, dunque, andiamo a fare click su “Procedi” ancora una volta per confermare l’inserimento. Una volta effettuata l’associazione tra chiavi di ricerca e sito saremo pronti a procedere per la prima scansione, in modo da avere un riscontro reale del rank del nostro sito fin da subito.

Dal solito menu andiamo a fare click su “Genera report delle keyword” e clicchiamo semplicemente su Procedi per effettuare la scansione di ogni sito per ogni chiave e per singolo motore di ricerca. Non appena il lavoro sarà finito potremo visualizzare i risultati nel report da “Sommario posizionamento keyword“.

Si fa inoltre presente che è possibile impostare la scansione periodica delle chiavi impostando, una volta per tutte, un cron-job come questo (l’operazione si effettua dal vostro cPanel se avete il servizio abilitato).

0 0 * * * php /home/nomeutente/public_html/path/to/seopanel/cron.php

Senza volerci addentrare in ulteriori opzioni che affronteremo in un successivo tutorial, ci preme in questo momento sottolineare le sezioni di maggiore interesse per i SEO.

Dashboard. Permette di visualizzare un quadro generale dell’andamento del sito in termini di PageRank ed AlexaRank, visualizzare una stima sui backlink indicizzati da ogni motore, tenere sotto controllo il numero di pagine indicizzate e valutare il numero di directory (predefinite) su cui il sito è stato inserito.

Ranking. Come visto, cliccando in alto su “Strumenti SEO” e successivamente sul “Sommario posizionamento keyword“, vedremo la lista delle parole chiave che abbiamo inserito con indicazione del posizionamento raggiunto su ognuno dei motori di ricerca che abbiamo abilitato. Cliccando sull’icona del grafico, inoltre, potremo visualizzare l’andamento temporale di ogni singola ricerca rispetto al sito desiderato.

Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button